Ti trovi qui:AlParco / Al Parco Tags / Visualizza articoli per tag: foresta che cammina

Nel 2013 l’artista potentino Luca Califano ha realizzato per il Carnevale di Satriano una piccola scultura del Rumita. Questa scultura dal 2014 sta girando le case dei satrianesi. Infatti ogni anno, la domenica prima del martedì grasso, alle 12:00 i Rumita spontanei vengono fatti radunare in piazza Abbamonte dove ne viene premiato uno da una giuria popolare. Chi vince riceve in affidamento la statua di Luca Califano per un anno in qualità di Rumita dell’anno. Qualche settimana prima del carnevale successivo la scultura viene riconsegnata all’organizzazione, viene inciso il nome del Rumita spontaneo vincitore (solo dopo suo esplicito consenso) su una foglia che viene applicata alla statua di nuovo pronta per essere ospitata nella casa di un satrianese per un altro anno. 

Abbiamo intervista Luca per farci raccontare la storia di questa scultura. 

Qual è l’idea che c’è dietro la realizzazione della scultura del Rumita?

Ho realizzato la scultura nel 2013 ispirandomi alle caratteristiche peculiari della maschera del Rumita in modo particolare al suo rapporto simbiotico con la natura e alla sua origine ancestrale. Partendo da una base che utilizzo spesso nelle mie sculture ho creato questo uomo albero utilizzando materiale povero.

Quali sono i materiali che hai utilizzato?

In coerenza con la visione ecologista del Rumita, e con la mia attitudine e il mio modo di lavorare, ho utilizzato esclusivamente materiali di scarto, antichi e poveri: il rame, filo di alluminio, filo zincato e una base di legno di abete. 

C’è una simbologia specifica dietro l’utilizzo di questi materiali?

Sì, il rame ha una simbologia legata all’acqua e alla vegetazione. I colori che lo caratterizzano, il rosso e il verde, verde quando si ossida, sono i colori del bosco, il posto dove vive il Rumita. La foglia di edera che aggiungiamo ogni anno con il nome del Rumita è colorata di verde, a differenza delle altre che sono di alluminio argentato, per dare il senso di vegetazione e dell’eterno ciclo delle stagioni della natura. E’ una scultura viva, che ogni anno ha qualcosa di nuovo.

Qual è il messaggio che la tua scultura vuole lanciare?

Il messaggio è semplice: è un invito a rispettare la natura e riconnettersi con lei.


Quest’anno la premiazione avverrà domenica 26 Febbraio in piazza Abbamonte alle 12:00.

Consulta il programma completo del Carnevale di Satriano 2017.

Giovedì, 12 Gennaio 2017 11:45

Accrediti stampa e fotografi

L'organizzazione garantisce la possibilità di assistere, intervistare e fotografare le fasi della vestizione della Foresta che cammina all'interno del Boschetto Spera dalle 12:30 alle 14:30 dell' 11 Febbraio 2018. 
Per questioni logistiche è necessario prenotare il proprio pass scrivendo una mail a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. con Oggetto: Pass Foresta che cammina

Nella mail specificare l'attività che si intende svolgere (es.: fotografare, fare video, interviste, ect). 

Per le interviste agli organizzatori vanno concordati gli orari in anticipo (3295320026 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)


IMPORTANTE: poco prima della partenza chiederemo a tutti, compreso chi ha il pass, di uscire dal Boschetto Spera. Sarà possibile fotografare la suggestiva partenza dalla staccionata che circonda il boschetto.

Per tutte le altre manifestazioni non è rischiesto alcun pass.

SATRIANO - <<L'arte pubblica per avere un senso deve essere veicolo di un messaggio sociale e sopratutto aggiungere un valore estetico ad un luogo>>. A sostenerlo è l’artista Silvio Giordano, di recente nominato ambasciatore Lucano dalla Regione Basilicata ed Apt durante la Kermesse culturale “La Milanesiana” ideata e organizzata da Elisabetta Sgarbi presso la Fondazione del Corriere della Sera a Milano. E’ lui ad aver realizzato una scultura sul Rumita del Carnevale di Satriano che verrà scoperta durante la Foresta che cammina del 7 Febbraio 2016.

<<Un'opera per esser forte - ha dichiarato Giordano - deve avere delle informazioni legate al territorio e non del tutto avulse dal suo contesto. La maschera di carnevale di Satriano, unica ed originale, ha in sé molti valori diversi. Il silenzio in contrapposizione al kaos, l'umiltà come monito per le generazioni future, il rito dell'aggregazione tra le persone, un messaggio ecologico e di tutela dell'ambiente e del pianeta terra oltre che ad avere un grande fascino visivo>>.

L'artista ha trovato ispirazione dal mondo dell'arte classica, nei Bronzi di Riace e nel gigante del Giambologna a Villa Demidoff, fino a raggiungere l'universo pop dei fumetti della Vertigo comics, come il personaggio sempre verde di Swamp Thing o come gli Ent del Signore degli Anelli di Tolkien, arrivando ad un parallelo lontano con il Burkina Faso dove si svolge il festival delle Maschere di Dedougou.

Burkina Faso Maschere DedougouColosso Gianbologna

<<Ho realizzato la scultura del Rumita - ha detto ancora Giordano - creando una figura umana in simbiosi con un albero. Quindi non più maschera di carnevale ma creatura vivente della natura. Un uomo albero che al posto dei capillari sanguigni ha radici e linfa verde delle piante. La scultura è in posa come una sentinella ma priva di armi. La sentinella rappresenta una figura che è a guardia di un luogo. In questo caso protegge e porta fortuna al paese di Satriano ma è anche guardiano della natura e del pianeta terra. Un gigante buono e silenzioso che rappresenta non una sola persona, ma tutte le persone che durante il carnevale si vestono da Rumita. Quindi il monumento rappresenta tutta la società che incarna grandi valori etici ed estetici. La scultura ha dei colori che ricordano i boschi della Lucania, il colore verde dell'edera e il giallo dei licheni che troviamo sui rami e i tronchi d'albero>>.

La scultura è altra 3 metri ed è pesante più di 7 quintali per garantire una durata eterna nella piazza di Satriano di Lucania ed è stata interamente realizzata a mano dove i materiali principali sono ferro, cemento armato, tondini di rame, e resine particolarissime.

Un'opera d'arte pubblica voluta dal Comune di Satriano ed inaugurata durante la festa di carnevale organizzata dall'instancabile azione divulgativa del Rumita dell'associazione Al Parco in collaborazione con il Parco Nazionale dell’Appennino Lucano.

Pubblicato in Interviste
Martedì, 10 Febbraio 2015 00:00

Carnevale di Satriano 2015

La Foresta che cammina

 

SATRIANO DI LUCANIA – Questa storia inizia un giorno, un mese, un secolo non precisato. Da allora, in Basilicata, ogni anno si ripete un rito misterioso e suggestivo che quest'anno si terrà il 14 e 15 Febbraio.

Durante il carnevale, a Satriano di Lucania nel Parco Nazionale dell’Appennino Lucano, gli uomini si vestono da alberi. Impossibile e inutile scoprire chi per primo è diventato Rumit, uomo vegetale, albero vagante, maschera silente che l’ultima domenica prima del martedì grasso gira tra le strade del paese strusciando il fruscio (un bastone con all’apice un ramo di pungitopo) sulle porte delle case. E’ il suo modo di bussare. Chi riceve la visita del Rumit rispetta il suo silenzio e in cambio di un buon auspicio dona qualcosa (fino a qualche anno fa generi alimentari, ora pochi spicci).

maschera-rumit-satriano prof_perrone_carnevale_satriano

Nel corso dei decenni le interpretazioni che le varie generazioni hanno dato a questa figura misteriosa sono cambiate. I giovani satrianesi, dal 2014, hanno intenzione di utilizzare il Rumit per lanciare un messaggio ecologista universale che è un rovesciamento dei valori, una rivoluzione copernicana: ristabilire un rapporto antico con la Terra per rispettare gli uomini e le donne che la abiteranno in futuro. Gaia, intesa come pianeta che abitiamo, esiste da miliardi di anni e continuerà a girare attorno al Sole anche se l'uomo si estinguerà.

La nuova storia inizia nel 2012 quando Michelangelo Frammartino si innamora del Rumit, l'uomo vegetale, maschera tipica e rito arboreo del carnevale di Satriano. Lo stesso anno realizza un'opera d'arte, la cine-installazione “Alberi”, che viene proiettata al MoMA di New York, a Copenhagen, a Milano. Per la prima volta si vestono 100 Rumit, tutti in una volta, tutti insieme, che dal bosco entrano in paese e colorano di verde una piazza. Il suo nuovo punto di vista illumina i satrianesi e finalmente gli fa riconoscere la potenza evocativa del Rumit.

rocco_zucchero_carnevale_satriano Quaresime_carnevale_satriano

Il 14 Febbraio 2015, per il secondo anno consecutivo, prendendo spunto proprio dalla cine-installazione Alberi di Michelangelo Frammartino, il cinema diventa tradizione grazie ad Al Parco, che in collaborazione con la comunità di eredità del Carnevale, organizza la Foresta che cammina composta da 131 Rumit, uno per ogni paese della Basilicata. Chiunque può diventare uomo albero per un giorno prenotando il proprio vestito. Inoltre è possibile animare la foresta con personaggi, animali, piante che vivono nel bosco.

Diventa protagonista della Foresta che cammina
Per il secondo anno consecutivo è possibile diventare Rumit, uomo albero per un giorno!

Da solo o in gruppo, puoi farti portavoce del massaggio ecologista "La rivoluzione ambientale è la rivoluzione della nostra generazione".
Fai parte di una proloco o di un'associazione? Vuoi coinvolgere un gruppo di amici?
Prenota il tuo vestito inviando una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Ci sono 131 posti.
Info: 3286991733 - 327 7722142 - 392 3430184. E' prevista una quota di partecipazione per le sostenere le spese vive per la realizzazione dei Rumit.

sflilata_carnevale_satriano foresta-che-cammina-follette

Anima la Foresta che cammina
E' possibile far parte della foresta che cammina animandola con gli essere viventi che vivono nel bosco.

Folletti, funghi, farfalle. Foglie, belle addormentate, lupi. Libero spazio alla fantasia e nessun limite alla creatività! Noi mettiamo gli alberi, voi il resto!
Per partecipare è necessario individuare un tema e creare un gruppo. Il capogruppo si fa portavoce e condivide l'idea con l'organizzazione inviando una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 3295320026.

I partecipanti sono invitati a realizzare i propri vestiti seguendo i principi del riuso e del riciclo.

Al Carnevale di Satriano si diventa protagonisti della tradizione che si rinnova, infatti l'organizzazione permette ai fruitori dell'evento di indossare anche le altre maschere tipiche: domenica 15 Febbraio si può diventare Orsi, Quaresime oppure partecipare alla Zita, la messa in scena del matrimonio con lo scambio dei ruoli.

Evento green
Per il terzo anno consecutivo il Carnevale di Satriano sarà un evento green: verranno boicottate le stoviglie monouso, il materiale promozionale verrà stampato su carta a marchio FSC, verranno piantati alberi per compensare le emissioni di CO2 causate dalla realizzazione dell’evento, sarà prestata massima attenzione alla raccolta differenziata, i bar e i locali interessati dalla sfilata nei giorni del carnevale avranno a disposizione bicchieri biodegradabili. Verranno utilizzati prodotti di stagione, a filiera corta e a km zero.

 

L'evento è organizzato dall'associazione Al Parco e il Comune di Satriano di Lucania, in collaborazione con associazioni (Orti del Melandro, PetraLab) e volontari, con il patrocinio di Apt Basilicata, Parco Nazionale Appennino Lucano e Gruppo di Azione Locale Marmo Melandro.

Per informazioni e prenotazioni: 3295320026 -3286991733 - 327 7722142 - 392 3430184; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - sito ufficiale: www.alparcolucano.it

PROGRAMMA

Sabato 14 febbraio 2015

Ore 11:00
Bosco Spera
Check-in vestizione Rumit

Ore 14:30
Bosco Spera
Partenza Foresta che cammina

Ore 17:00
Piazza Abbomonte e teatro all'aperto Porticelle
I Rumit conquistano la piazza!

Ore 18:30
Parcheggio coperto Piazza Satrianesi nel Mondo
Festa in maschera
"Amari mai" in concerto (gruppo folk lucano)
In Sud in concerto
DJ set Raffaele Sansone

Domenica 15 Febbraio

Ore 7:00
Vicoli del paese
Rumit spontanei come da tradizione secolare

Ore 10:00
Visita guidata ai Murales seguendo le tracce dei Rumit
Info per prenotazioni: 3203060884

Ore 12:00
Piazza Abbamonte
Raduno e premiazione Rumit spontanei

Ore 15:00
Centro storico
Partenza sfilata maschere tipiche: Orso, Quaresime, Rumit
'A Zita: messa in scena del matrimonio con lo scambio dei ruoli in collaaborazione con la proloco di Tito

Carri allegorici ecologici non motorizzati

Ore 18:30
Parcheggio coperto Piazza Satrianesi nel Mondo
Festa in maschera
Festeggiamento della Zita con Rocco R' Zuccher (musica folk satrianese)
DJ Set Max Wall dei Basiliski Roots

 

Scarica l'orario degli autobus per raggiungere Satriano con i mezzi pubblici da Potenza.
> Moliterno 273
> Moliterno 415

 

STRUTTURE RICETTIVE CONVENZIONATE
RISTORAZIONE
Ristorante La Botte

0975/383443
Contrada Passariello 18 - Satriano di Lucania

Ristorante Caluae
0975/383656
Contrada Brulli 8 - Satriano di Lucania

 

OSPITALITA'
SATRIANO E' OVER BOOKING

Rivolgersi all'organizzazione per avere consigli su altre strutture convenzionate nei paesi limitrofi: 3295320026

BRIENZA
(a 5 minuti in auto da Satriano)
B&B La Voce del Fiume (disponibilità di posti letti - aggiornamento 3 Febbraio pre 16:00) 

Borgo medioevale di Brienza
Vico del Carmine 85050 Brienza (PZ) Italy
Cell. 333 2666256 (visita il sito web)

 

 

SATRIANO DI LUCANIA
Affittacamere Al Castello - SOLD OUT
Cell. 3289193852

Affittacamere On The Road - SOLD OUT
Cell. 3207649255

B&B Corso Italo Balbo (visita il sito web) - SOLD OUT
Cell. 368.3223305 - 329.4912429

B&B Il Rifugio della Luna (visita il sito web) - SOLD OUT
Cell. 348.8642610 - 349.5216241

B&B Il giardino Nascosto - SOLD OUT
Cell. 3298077767

 

Pubblicato in Iniziative di Al Parco
Un Triumvirato succederà ad Eliana
Pubblicato in Iniziative di Al Parco
Mercoledì, 03 Settembre 2014 11:42

La Basilicata chiama, la Basilicata risponda!

In Cammino Per Matera2019

Pubblicato in Iniziative di Al Parco

Incontro alla commissione esaminatrice che arriverà a Matera il 7 Ottobre 2014

 

InCammino per Matera 2019 sulla rete: foto, video, post e mappe della camminata
Il video diario di Trm delle tappe - Guarda l'approfondimento su TRM ART
Percorso su GoogleMapPercorso GeoTag Instagram
#InCamminoPerMatera2019: la tagbord

Pubblicato in Iniziative di Al Parco

Per l'evento "Miti e riti del maggio in Basilicata: una tradizione ancestrale" organizzato dall'associazione dei Lucani a Roma

Pubblicato in Iniziative di Al Parco
Lunedì, 17 Febbraio 2014 10:21

Sole d'inverno al Bosco Ralle

Il resoconto del secondo incontro di avvicinamento al carnevale di Satriano

Pubblicato in Reportage
Giovedì, 13 Febbraio 2014 07:38

Vesti il folletto che è in te

Vuoi partecipare alla "Foresta che cammina" del 1 Marzo a Satriano di Lucania come folletto ma non sai dove reperire il costume?

Le Officine Frida ti insegneranno come realizzare un costume da folletto con materiali riciclati.

Potrai partecipare ad un laboratorio pensato per l'occasione, chiedere aiuto per realizzare il costume da solo oppure prenotarlo su misura per te.

Pubblicato in Primo Piano
Pagina 1 di 2

Vieni a trascorrere un weekend in un rifugio di montagna!

Offerte inverno Basilicata

Dove mangiare, dove dormire, biglietti Ponte narrato, kit per le vie ferrate, escursioni, rifugio.

Ponte alla Luna, Sasso di Castalda (PZ)

Il Carnevale di Satriano di Lucania.
Il 25 e 26 Febbraio 2017 a Satriano di Lucania.

Il Carnevale di Satriano

IvyTour

VACANZE STUDIO E TIROCINI FORMATIVI INCOMING ESCURSIONI E VISITE GUIDATE VIAGGI E VACANZE

Tour Operator in Basilicata

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca in basso su Approfondisci.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Questo banner non è una nostra scelta, ma un obbligo di legge.