Ti trovi qui:AlParco / Al Parco Tags / Visualizza articoli per tag: iniziative al parco

Con Guido Bosticco
Storytelling: raccontare l'associazione e il territorio

Satriano di Lucania, Rocca Duca di Poggiardo 1-3 luglio 2016
(durata: 16 ore – ven h 14,30-18,30 | sab h 9,30-13,30 e h 14,30-18,30 | dom h 9,30-13,30)

Il laboratorio è composto da tre sezioni essenziali: fondamenti della comunicazione, tecniche di scrittura, tecniche di public speaking.
La parte più corposa è quella legata alla scrittura e allo storytelling, declinato su diversi possibili mezzi di comunicazione.

Tutto il corso sarà incentrato, naturalmente, sulla comunicazione del territorio, sulla sensibilizzazione ai temi di salvaguardia ambientale e sulla possibilità di costruire una narrazione efficace che valorizzi, anche sotto il profilo turistico, l'area di interesse. Il tutto in un contesto che sia in grado di trasmettere una filosofia del viaggio sostenibile e responsabile.

Ven. 1.7 | h 14,30-18,30
Il laboratorio inizia con il teambuilding dei partecipanti: autopresentazione, aspettative ed esigenze specifiche. Si prosegue poi con i fondamenti della comunicazione e un breve esercizio in aula. Infine si analizzeranno i vari ambiti di applicazione della scrittura (giornali, editoria, web, social network...) di interesse per il territorio e per le OdV.
Che cosa è la comunicazione? (Grafico di Jakobson; contesti comunicativi; atti e conseguenze).

Modi della comunicazione (Comunicazione verbale; scrittura; i social network).

Sab. 2.7 | h 9,30-13,30 e h 14,30-18,30
Attraverso parti teoriche, esercitazioni (in aula e fuori) e discussioni, si analizzeranno le tecniche dello storytelling, applicando gli esempi al campo della narrazione del territorio, dell'ambiente, del patrimonio storico-artistico, delle storie locali, etc.
Storytelling (I luoghi e le loro storie; ambienti, personaggi, eventi; descrizioni, dialoghi, attivanti)

Comunicazione scritta (Elementi di scrittura e di struttura; la costruzione del testo; rapporto fra parole, immagini, spazi, idee). Esercitazioni.

Dom. 3.7 | h 9,30-13,30
L'ultima parte del laboratorio sarà dedicata alla comunicazione orale. Oltre a suggerimenti e tecniche per la costruzione del discorso orale, i partecipanti saranno chiamati a progettare un discorso per un'occasione reale (o possibile) nella quale sperimentarlo.
Public speaking (Saper parlare in pubblico: come costruire discorsi efficaci; la comunicazione personale; razionalità, emotività, seduzione). Esercitazioni.

Partecipazione gratuita, posti limitati.
Per info e prenotazioni contattare il 3286991733 - 3295320026.

Guido Bosticco (1972), laurea in filosofia, tiene corsi di scrittura e sulle professioni dell'editoria all'Università di Pavia. In questo ambito ha pubblicato diversi articoli e un libro: "Riempire i vuoti. Un manuale (soggettivo) di scrittura e comunicazione" (Ibis 2007).
È docente di scrittura anche presso la Scuola del viaggio.
Ha tenuto inoltre lezioni di comunicazione culturale, politica e strategica presso l'ONU, centro di formazione di Torino, il Centro di Formazione Politica (CFP) di Milano, allo IULM di Feltre e alla Cittadella Rondine, Studentato Internazionale.
Giornalista professionista, collabora con testate nazionali, è socio fondatore di Epoché, un'agenzia che da oltre quindici anni si occupa di comunicazione istituzionale, politica, culturale e progettazione.

Pubblicato in Iniziative di Al Parco
Venerdì, 10 Giugno 2016 00:00

Vacanza narrativa a Satriano di Lucania

La vacanza narrativa di Satriano sarà guidata da:

  • Guido Bosticco (Giornalista professionista, socio fondatore di Epoché e docente di scrittura per la Scuola del Viaggio)
  • Stefania Clemente (esperta di social media marketing e narrazione multimediale)

Cosa faremo?

Redattori in quattro giorni
Quattro giorni per diventare redattori, reporter di viaggio, narratori di luoghi e persone.

Dopo un primo approccio teorico sulla scrittura, subito si lavorerà alla costruzione di un insieme di contenuti coordinati e omogenei che possano, se messi insieme, raccontare il territorio.
Il lavoro sul campo sarà svolto autonomamente dai partecipanti e il docente resterà a disposizione per ogni esigenza o difficoltà.
Nell’ultima fase, i testi saranno riletti ed editati insieme, prevedendo una possibile strutturazione in una rivista, un magazine o su una piattaforma web di tipo editoriale.
Chi ha competenze (o anche solo passione) per la fotografia e il video, potrà anche produrre le immagini a corredo.
Lo scopo di fondo è quello imparare a lavorare in squadra, coordinati, producendo un materiale uniforme e funzionale alla narrazione territoriale.

Il primo giorno serve per formarsi.
Come si descrive un luogo, come si descrive un personaggio?

Come si fa un’intervista?
Come si raccolgono informazioni?
Come si costruisce un racconto o un reportage?
Che cosa rende un articolo interessante?

Il secondo giorno serve per organizzarsi e partire.
Riunione di redazione #1: fuori le idee.

Riunione di redazione #2: chi fa cosa.
Riunione di redazione #3: l’assegnazione degli incarichi, gli spazi, i tempi, i modi.
Si esce a caccia di storie.

Il terzo giorno si lavora sul campo.
Giornata di interviste, indagini, scrittura, rielaborazione.

Ciascuno lavora autonomamente (o in coppia) e il docente è a disposizione.

Il quarto giorno si confeziona il prodotto.
Lettura e commento collettivo degli scritti.

L’editing: riscrittura e rielaborazione degli articoli, taglio e asciugatura
L’organizzazione dei materiali, testi e immagini (per un magazine? un Medium? un sito? un blog?)

Cosa vi serve?
Penna, matita e taccuino
Smartphone
Registratore (anche lo smartphone va bene)
Macchina fotografica (se ce l’avete e se siete appassionati di fotografia)
Carica batterie, per sopravvivere
Se non lo avete già aprite un account gmail
A un certo punto potrebbe servirci un computer. Se avete un portatile, portatelo

Come si svolge?
Ci incontriamo alle ore 16.00 di Giovedì 25 agosto per il primo incontro e presentazione dei partecipanti e delle attività, prima esplorazione urbana “I murales di Satriano” a cura di IvyTour e Aperitivo di benvenuto con la comunità locale. Da questo momento in poi sarà tutto un fluire di incontri, chiacchiere, esercitazioni, esplorazioni, letture, scrittura fino alla conclusione prevista per Domenica 28 agosto alle ore 13.00

Quanto costa?
La quota di partecipazione è di € 145 (€125 per soci e studenti) e comprende l’aperitivo di benvenuto e la passeggiata “I murales di Satriano”.

La quota esclude: vitto ed eventuale viaggio e alloggio a Satriano di Lucania e visita finale
Sono previste convenzioni per i pasti.
Per il pernottamento contattare IvyTour – Emanuele Sileo 328.6991733

Per iscriversi è necessario compilare il seguente modulo

Per confermare la propria partecipazione gli ammessi dovranno versare la quota di iscrizione entro una settimana dalla data di compilazione del modulo.

Pubblicato in Eventi in Basilicata

E' possibile campeggiare il 31 Agosto durante il festival Percorsi Diversi 2015 per il concerto rinviato di Caparezza.

Vuoi predere la navetta da Satriano, Tito o Potenza? Clicca qui.

L'area campeggio è adiacente l'area concerto presso l'Ex Cava Ricci, nel Parco Nazionale dell'Appennino Lucano.
Come arrivare? Clicca qui.

I servizi offerti sono:
- bagni
- docce fredde
- informazioni turistiche (Volo dell'Angelo, ect) e organizzazione di escursioni e attività outdoor

Il prezzo, a persona, è 5€ (più spese PayPall) al giorno.
I posti sono limitati. La prenotazione anticipata è obbligatoria.

Inviare mail all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. specificando:
- Nome e cognome di tutti i campeggiatori
- Data di arrivo e partenza
- Dimensioni della tenda

Per ulteriori informazioni: 3295320026 - 3286991733

Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 3295320026 - 3286991733

Il campeggio e attività outdoor sono gestite dall'associazione Al Parco in collaborazione con la Compagnia della Varroccia organizzatrice dell'evento.

Pubblicato in Iniziative di Al Parco
Sabato, 13 Giugno 2015 00:00

Pellegrinaggio alla Madonna di Viggiano

INFO SUL PELLEGRINAGGIO 2016. CLICCA QUI

"Andai nei boschi per vivere con saggezza, vivere in profondità e succhiare tutto il midollo della vita, per sbaragliare tutto ciò che non era vita e non scoprire, in punto di morte, che non ero vissuto" - Walden, vita nei boschi di Henry David Thoreau

Dal 4 al 6 Settembre 2015.

Per il terzo anno consecutivo, Al Parco, in collaborazione con la guida Donatello Salvatore, organizza il pellegrinaggio a piedi da Satriano (Valle del Melandro) alla Madonna Nera di Viggiano in occasione della processione in discesa della prima domenica di settembre. In passato si andava a piedi al Santuario della Madonna di Viggiano per devozione ma anche per necessità visti i limitati mezzi di trasporti dell'epoca. Era una consuetudine ormai perduta. Sta diventando nua nuova tradizione.

Leggi il reportage del 2013 A piedi... si arriva nei posti oppure fatti un'idea del Pellegrinaggio a piedi alla Madonna di Viggiano 2014.


Le date, le tappe e il programma:
4 settembre, Satriano – Rifugio Fontana delle Brecce, 15km.
Partenza ore 8:00 da Satriano
Pranzo, con prodotti di stagione dell'associazione Orti del Melandro, tra i faggi maestosi della Costara di Sasso di Castalda
- Insalata di pomodori e cetrioli
- Frittata di peperoni
- Insalata di patate e origano

Arrivo al Rifugio Fontana delle Brecce - Sistemazione delle tende

Cena presso il Rifugio Fontano delle Brecce
Antipasto - Spiedino di baccalà impastellato con peperoni cruschi e cipolla in agrodolce
Primo - Scialatelli con patate, salsiccia e rucola
Secondo - Duetto di maiale con toma asparagi e patate croccanti
Dolce - Tortino al cioccolato

5 settembre, Rifugio Fontana delle Brecce – Monte di Viggiano, 23km.
Colazione dolce e rustica presso il Rifugio Fontana delle Brecce

Pranzo, con prodotti di stagione dell'associazione Orti del Melandro, a sacco fornito e da trasportare in proprio
Panino con mozzarelline e pomodori
Rustico di ricotta e cicorie
Frittata di peperoni

Arrivo al santuario sul Monte di Viggiano
Cena con pasta fredda Riposo in sacco a pelo all'interno del Santuario fino alle ore 3:00

6 settembre, Monte di Viggiano – Viggiano paese, 12km.
Ore 3:00 - sveglia dei suonatori spontanei
ore 4:00 - Messa
ore 5:00 - inizio processione in discesa con la Madonna Nera

Arrivo a Viggiano paese intorno alle 11:30.
Rientro in bus alle ore 14:00 circa.

TOTALE: 50km circa

Prezzo a persona compreso pranzi, cene, guida, ritorno in bus: 60€
* Per chi volesse provvedere da sè per il cibo il prezzo a persona è 40€
* Per chi volesse partecipare da sabato mattina dal Rifugio Fontana delle Brecce il prezzo a persona è 20€

Posti limitati, prenotazione obbligatoria.

Info e prenotazioni: 3295320026 - 3286991733 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Arriveremo al santuario sabato 5 settembre. All'alba del 6 settembre prenderemo parte alla processione in discesa della Madonna Nera, uno degli eventi tradizionali più suggestivi e partecipati del meridione.
Guardate questo video di 40 secondi giusto per assaggiare l'atmosfera che si respira quel giorno.

E' possibile parteciapre anche da sabato 5 settembre partendo dal Rifugio Fontana delle Brecce. Domenica 6 Settembre un bus ci porta indietro al punto di partenza.

DESCRIZIONE DELLA TAPPA DA RIFUGIO FONTANA DELLE BRECCE ALLA MONTAGNA DI VIGGIANO
Dal Rifugio Fontana delle Brecce, si prosegue sino alla Piana del Lago. Poi in salita verso Serra di Calvello per giungere al Calvelluzzo quota 1699 m, dove si gode di una magnifica vista sulla Val d’Agri. Verso l’ora di pranzo si scende lungo il versante per circa duecento metri per immettersi sulla strada verso il rifugio Romaniello, quota 1250 circa, pranzo e dovuto riposo, ci s’incammina fiancheggiando il Volturino fino al quadrivio 1300 m (slm). Una bella sosta prima di affrontare la parte più dura del percorso: 400 m di dislivello a forte pendenza. Raggiunto il santuario il contachilometri segnerà 23 km circa.

DIFFICOLTA’: escursionistica
DURATA: 8 ore circa escluso le soste
PERCORSO: strada sterrata e sentieri
Escursione impegnativa consigliata a chi gode di buona salute e di una buona preparazione fisica.
Si consiglia a chi volesse partecipare di fare una piccola preparazione, svolgendo camminate di lunghezza progressiva, almeno dieci giorni prima della partenza, in questo modo si può affrontare la camminata in modo tranquillo, ovviamente un po’ di stanchezza si sentirà. 

Quota minima: 1100 m slm
Quota massima: 1725 m slm



La camminata è organizzata dall'associazione Al Parco.
Per info su prezzi e prenotazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – 3295320026 - 3286991733

EQUIPAGGIAMENTO CONSIGLIATO
SCARPE: sono di fondamentale importanza in un’escursione di lunga percorrenza, sconsigliate quelle da ginnastica, se non se ne può fare a meno, controllare almeno che abbiano la suola ramponata. Le scarpe basse da trekking vanno bene. L’utilizzo di scarpe nuove è molto sconsigliato, basterebbe usarle per qualche giorno, anche per strada, formando ed adattando la scarpa al piede, in questo modo si evitano vesciche e sfregamenti che possono compromettere la buona riuscita della traversata. Calzini traspiranti di media altezza.

PANTALONI: meglio se lunghi di materiale tecnico, leggeri e scorrevoli sulle ginocchia al fine di favorire la marcia
MAGLIETTA: meglio se di materiale tecnico traspirante, leggera e che si asciughi rapidamente, preferire colori chiari
COPRICAPO: berretto, bandana o buff
BORRACCIA: di almeno un litro, preferibile termica
ZAINO: va bene un piccolo zaino da 25 -30 litri, le borse a tracolla sono inadatte, come uno zaino grosso e scomodo, su molti chilometri potrebbe essere fastidioso. Evitare di caricarlo troppo!
SACCHETTO: tenere sempre un sacchetto per i propri rifiuti, un contenitore ignifugo (se fumatore) per le proprie cicche di sigaretta
FARMACI INDIVIDUALI
ACCESSORI UTILI MA NON INDISPENSABILI: repellente per insetti, crema solare, occhiali da sole, fazzolettini o salviette umidificate, amuchina, binocolo, macchina fotografica, coltellino multiuso, poncho o k-way
SACCO A PELO: si dorme dentro il rifugio in vetta
FELPA: a 1700 metri di notte fa freddo, importante non dimenticarsi una maglia pesante!
Se vi piace il vino portate la vostra razione, 1 litro ciascuno va bene.

In caso di avverse condizioni atmosferiche l'escursione potrebbe subire variazioni o essere annullata.

 

Pubblicato in Iniziative di Al Parco

Barile, piantati 20 alberi dalla Fidas. I donatori sangue con Comune, Scuola e Al Parco a difesa dell’ambiente

Pubblicato in Iniziative di Al Parco

Continua il progetto "un albero per ogni donatore"

Pubblicato in Gli alberi di Al Parco
Venerdì, 06 Giugno 2014 09:55

Rasi al suolo gli alberi di Al Parco

Avviene anche questo in Basilicata

Pubblicato in Primo Piano
Domenica, 07 Settembre 2014 00:00

La Grancia e La Storia Bandita

A Brindisi di Montagna da Agosto a Settembre

Pubblicato in Eventi in Basilicata

Da Matera ad Aarhus in bici elettrica per raccontare la sostenibilità in cultura.

Mast2019

Dove mangiare, dove dormire, biglietti Ponte narrato, kit per le vie ferrate, escursioni, rifugio.

Ponte alla Luna, Sasso di Castalda (PZ)

Il Carnevale di Satriano di Lucania.
Il 25 e 26 Febbraio 2017 a Satriano di Lucania.

Il Carnevale di Satriano

Il Rifugio Al Parco a Sasso di Castalda (PZ)

Il Rifugio Al Parco

IvyTour

VACANZE STUDIO E TIROCINI FORMATIVI INCOMING ESCURSIONI E VISITE GUIDATE VIAGGI E VACANZE

Tour Operator in Basilicata

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca in basso su Approfondisci.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Questo banner non è una nostra scelta, ma un obbligo di legge.