Ti trovi qui:AlParco / Basilicata terra di luce / Un sito di straordinaria importanza archeologica: Metaponto

Un sito di straordinaria importanza archeologica: Metaponto

Scritto da Nicola Ditommaso

Fondata da coloni greci provenienti dall’Acaia nella seconda metà del VII secolo a. C. rappresentò il centro della principale divulgazione del pensiero di Pitagora

Metaponto venne creata con lo scopo ben preciso di proteggere Sibari dall'espansione di Taranto e divenne molto presto una delle città più importanti della Magna Grecia. Sorta in un fertile territorio compreso tra i fiumi Bradano e Basento, acquistò rapidamente una notevole importanza commerciale, grazie soprattutto all’esportazione del grano (la spiga d’oro è infatti raffigurata sulle sue monete e fu il simbolo della città).

Come alleata di Crotone e Sibari partecipò alla distruzione di Siris (attuale Policoro) e nel VI secolo a.C. aiutò Atene nella sua spedizione in Sicilia. Fu invece duramente punita dai romani, sia dopo la battaglia di Heraclea del 280 a.C., quando decise di allearsi con Pirro, Taranto e contro Roma, sia quando nel 207 a.C. offrì ospitalità ad Annibale.

L'espansione urbana riprese nel I secolo a. C., ma fu breve, in quanto successivamente fu luogo di attraversamento degli schiavi disperati guidati da Spartaco, che la saccheggiarono e decretarono la definitiva decadenza abbandono della città. Straordinaria importanza riveste pertanto il sito archeologico situato a poca distanza dalla città moderna, su di cui spiccano le Tavole Palatine, o meglio i resti di un tempio di stile dorico-arcaico esastilo in calcare locale (il màzzaro) del VI secolo a.C. e dedicato alla divinità mitologica Hera.

Di indubbio rilievo sono altri resti di strutture antiche situate all'interno del parco, come le mura antiche, l'antiquarium, il teatro a cavea semicircolare costruito nel IV secolo a.C. (del quale è stato ricomposto il grandioso fregio dorico), il castro romano in uso fino al VI secolo d. C., l'agorà cittadina dedicata a Zeus, la necropoli e i templi di Apollo Licio, Demetra (in stile dorico) e Afrodite (in stile ionico).

Infine a breve distanza dal parco archeologico si trova il Museo Archeologico Nazionale di Metaponto che ospita reperti rinvenuti nel territorio dell'antica Metaponto, dalla vicina zona di Pisticci e dall'area archeologica dell'Incoronata.

  Nicola Ditommaso

 

 


Ponte alla Luna right

weekend basilicata

IvyTour

ESCURSIONI E VISITE GUIDATE VIAGGI E VACANZE AVVENTURA IN BASILICATA

Tour Operator in Basilicata

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca in basso su Approfondisci.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Questo banner non è una nostra scelta, ma un obbligo di legge.