Ti trovi qui:AlParco / Primo Piano / "NO alla centrale del Mercure"
Domenica, 03 Novembre 2013 10:40

"NO alla centrale del Mercure"

Scritto da Rocco Perrone

Il 3 Novembre 2013 alle 9:30 nuova mobilitazione popolare nelle vicinanze della Centrale

L'invito alla protesta arriva direttamente dal sindaco e l'amministrazione comunale di Viggianello, che insieme a quella di Rotonda, sta lottando con costanza e senza cedere di un passo contro la ricoversione della centrale Enel del Mercure.

Il Pollino e la Basilicata devono decidere da che parte stare. Non possiamo più accettare il ricatto dello "sviluppo sostenibile". Sono parole inventate per tenere a bada il dibattito e l'opinione pubblica. Non possiamo più barattare posti lavori in cambio della salute.
Bisogna fare attenzione alle parole che i legislatori e i grandi gruppi di interesse utilizzano per comunicarci le loro scelte calate dall'alto.
Da uno spunto de Il Totem nero di Vinicio Alliegro: vi sembra un caso che in una regione rurale come la Basilicata parlino di Centro Oli (e non di raffineria) e di Coltivazione di idrocarburi? Ora organizziamo una bella vendemmia di petrolio per metterlo in cantina e farci benzina biodegrabile! E noi abboccheremo anche a questo!

L'appuntamento per tutti i lucani e i calabresi, che non accettano che decisioni riguardanti la loro vita vengano prese a centinaia di chilometri di distanza senza il minimo coinvolgimento dal basso, è per Domenica 3 Novembre alle 9:30 vicino la centrale.

Ecco la lettera di Vincenzo Corraro, sindaco di Viggianello, recapitata ai cittadini del suo paese:

manifesto-centrale

Segui gli aggiornamenti dall'evento FB.

Ma sapete davvero chi c'è dietro ENEL? Ve lo dice un parroco:


weekend basilicata

IvyTour

ESCURSIONI E VISITE GUIDATE VIAGGI E VACANZE AVVENTURA IN BASILICATA

Tour Operator in Basilicata

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca in basso su Approfondisci.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Questo banner non è una nostra scelta, ma un obbligo di legge.