Ti trovi qui:AlParco / Reportage / Agglutination. Considerazioni sul popolo metal
Domenica, 11 Agosto 2013 15:35

Agglutination. Considerazioni sul popolo metal

Scritto da Rocco Perrone

rumit-agglutination-2013

Racconto del 10 Agosto a Senise nel Parco del Pollino alla XIX edizione del festival metal

Ho sempre pensato che la musica metal fosse rumore. Lo stereotipo dipinge i metallari come persone aggressive e cupe. Se anche voi avete questa idea l'anno prossimo fatevi un giro al raduno metal più importante del sud Italia.

copertinaagglutinaion

Arriviamo in primo pomeriggio che l'aria è calda mentre grandi nuvoloni girano intorno il campo sportivo di Senise, per fortuna passando di lato per tutta la serata!

nuvoloni

Il tempo di mettere su lo stand

standAlParco

e la musica inizia a spingere, letteralmente, il ritmo cardiaco.

Non penso di aver mai sentito un concerto con una potenza di suono così forte. Sotto il palco grande i capelli vibrano! Hanno montato due palchi e non c'è tregua tra un gruppo e l'altro. Da una parte si passa all'altra. La prima impressione del popolo metal è meravigliosa. Sono tutti grandi amiconi a dispetto delle maglie (tutte nere!), dei capelli lunghi, delle cosce al vento, di muscoli e tatuaggi.

ragazzometal

I capelli. Mentre fai la fila al bar per prendere una birra (l'anno prossimo lo facciamo diventare un evento green?) l'aria sa di capelli profumati. E visto che anche gli uomini hanno il pelo lungo è un continuo girare di teste e fragranze che ti colpiscono. Oh, i capelli i metallari se li lavano tutti, li curano! Dentro il concerto poi è un'altra storia: per renderti conto se stai ballando vicino una donna o un uomo devi fare il giro: lisci, ricci, mossi, biondi, castani, grigi, non ha importanza, i capelli sono lunghi!

capelli

L'energia e l'aggressività della musica è inversamente proporzionale a quella del popolo metal. Evidentemente si liberano con l'ascolto. Mentre mi butto a fare un giro nel ghota del pogamento mi viene in mente il rugby, uno sport duro dove il rispetto è la pietra miliare. Penso che sia più o meno così anche con i metallari. Urla, movimenti paranoici della testa, braccia alzate, dito medio sempre pronto ma nel massimo rispetto per gli altri. Devo ammettere che mentre faccio spalla a spalla con i più esagitati ballando canzoni che sto ascoltando per la prima volta ho paura che prendano anche me per i piedi, come fanno in continuazione tra di loro, buttandomi al di là della transenna, proprio sotto il palco, dove la security fa gli straordinari nell'afferrare al volo questi ragazzoni e rispedirli dall'altra parte.

sullemani

Un rumit tra i metallari?

cespugliovagante

Che accoglienza per u rumit. Ancora una volta con la maschera tipica del carnevale di Satriano abbiamo bucato lo schermo. All'improvviso ha iniziato a passeggiare per l'area concerto un cespuglio vagante.

curiosita

La sorpresa e lo stupore hanno contagiato tutti. Centinaia di foto scattate che invaderanno le bacheche dei social network di tutta Italia.

bacheche

Qui c'è gente che arriva da Cosenza, Lecce, Bari, Salerno, Firenze, Milano, Modena eccetera eccetera. Qualcuno dalla Basilicata e uno solo di Senise. Tutti vogliono una foto. Li abbiamo invitati a prendere parte alla foresta che cammina del 2 marzo 2014. Il coraggio e l'energia di certo non gli manca.

aggressivita

Gli abbiamo spiegato che a Satriano i giovani stanno reinterpretando il rito tradizionale utilizzando questa meravigliosa maschera come un assist, lanciato dagli antenati del paese secoli e secoli fa, per diffondere un messaggio propositivo che ha lo scopo di voler ristabilire una nuova forma di rapporto con Gaia.

adoriamo

Dall'esperienza dell'Agglutination probabilmente uscirà fuori anche una tesi di laurea sul rumit! Abbiamo infatti incontrato un ragazzo di Matera che vorrebbe dedicare il proprio lavoro conclusivo a questo rito tradizionale. Gli forniremo tutta l'assistenza di cui ha bisogno.

L'operazione di marketing è costo zero. Volontariato puro dei ragazzi di Satriano perchè qui è un atto un cambiamento epocale ed è iniziato dal basso! Chi vuole unirsi?

@RoccoPerrone

Guarda la fotogallery completa dell'evento.


weekend basilicata

IvyTour

ESCURSIONI E VISITE GUIDATE VIAGGI E VACANZE AVVENTURA IN BASILICATA

Tour Operator in Basilicata

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca in basso su Approfondisci.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Questo banner non è una nostra scelta, ma un obbligo di legge.