Ti trovi qui:AlParco / Riti Mariani in Basilicata / La Madonna della Bruna. Matera in festa tra sacro e profano
Giovedì, 10 Aprile 2014 00:00

La Madonna della Bruna. Matera in festa tra sacro e profano

Scritto da

Il 2 luglio di ogni anno ė per i materani il giorno più lungo

Nella città dei sassi, dall’alba fino a tarda sera, grande è la partecipazione alle celebrazioni e ai festeggiamenti in onore della Madonna della Bruna, Santa protettrice di Matera. Una festa secolare, uno straordinario connubio tra sacro e profano, tra mito e folclore.

La caratteristica processione dei Pastori, alle prime luci dell'alba, da’ il via ai festeggiamenti. Durante la processione, il Quadro della Vergine, la sacra effige della Madonna, sfila tra i quartieri più antichi della città. Il tutto accompagnato da botti pirotecnici. Nel frattempo i “cavalieri” della Bruna con cavalli bardati di fiori, carta e velluti, scortano il carro processionale con la Statua della Vergine e percorrono le vie principali della città tutto il pomeriggio e fino a raggiungere la piazza del Duomo dove, dopo aver fatto  i "tre giri", simbolo di presa di possesso della città da parte della SS. patrona, depositano la statua, accompagnata dalla Curia Arcivescovile, in Cattedrale. A questo punto il carro, con alla guida l'auriga, arriva nella vicina piazza Vittorio Veneto. Qui avviene il tradizionale rito dello "sfascio del carro".  In un tripudio di massa, il carro trionfale viene assaltato e distrutto (verrà ideato e ricostruito l’anno dopo). Ciascuno, tra la folla impazzita, cerca di "strappare" un pezzo. Si dice che ogni singola statua o pezzo del carro porti prosperità nelle case e nelle botteghe di chi ne ha preso possesso. La festa si conclude con l’esplosione dei fuochi pirotecnici che illuminano la Gravina ed i Sassi di Matera.

Il carro trionfale è sicuramente l'aspetto più caratteristico della festa. Fatto di cartapesta, ogni anno rappresenta una scena diversa. Essa è sempre stabilita dal Vescovo e fa riferimento a parabole e vicende del Vangelo. Si aggiudica l'assegnazione della gara, il cartapestaio che meglio raffigura la scena prescelta nella bozza di presentazione, al miglior prezzo.

“A mmogghjë a mmogghjë all’onn cj vahnë” (sempre meglio l’anno venturo), è l’augurio finale dei materani per una festa, ogni anno, sempre più bella.

di Mariapina Fortuna

 

 

 

 

 


Il Carnevale di Satriano di Lucania.
Il 2 e 3 Marzo 2019 a Satriano di Lucania.

Il Carnevale di Satriano

Ponte alla Luna right

IvyTour

ESCURSIONI E VISITE GUIDATE VIAGGI E VACANZE AVVENTURA IN BASILICATA

Tour Operator in Basilicata

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca in basso su Approfondisci.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Questo banner non è una nostra scelta, ma un obbligo di legge.