Ti trovi qui:AlParco / archivio escursioni / Escursione su Monte Picciola
Martedì, 10 Aprile 2012 10:41

Escursione su Monte Picciola

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Cai Potenza, escursione del 22 aprile 2012: Parco regionale dei monti Picentini – Eremo di San Michele e monte la Picciola

Scheda Tecnica


Organizzatori e responsabili: Vincenzo Armentano tel. 3389535747, Mario Riccardi tel. 335446291, Canio Cufino tel.3348262221

Appuntamento e partenza: ore 6:45 piazzale antistante Hobby Centro. Partenza ore 7,00.

Inizio e termine escursione: piano Canale comune di Oliveto Citra.

Punto più basso: alla partenza - arrivo piano Canale 870 m.s.l.m.

Punto più alto: percorso E: Piano di Montenero (1100 m.s.l.m.); percorso EE: Cima monte la Picciola,

1524 m.s.l.m.

Dislivello totale percorso E: 350 metri circa ; percorso EE: 800 metri circa

Territori comunali attraversati: Oliveto Citra, Campagna (Sa).

Tipologia del percorso: sentiero, tracce di sentiero, strada sterrata, brevi tratti a percorso libero.

Lunghezza del percorso: Primo percorso E: 10 Km circa ; Secondo percorso EE: 14 Km circa.

Durata escursione: 6 ore circa, soste escluse.

Tipo di difficoltà: Primo percorso, difficoltà E: si snoda tutto su sterrata o sentiero ben marcato in

graduale ascesa, accessibile a tutti;

Secondo percorso, difficoltà EE: sono relativamente impegnativi il discreto dislivello e

la lunghezza, in parte su terreno accidentato non ben segnato.


Descrizione itinerario

I due gruppi partono insieme e percorrono tutto il Piano Canale fino al belvedere che si affaccia sui valloni del Trientale e della Caccia. A qualche metro di dislivello più su un sentiero conduce presso la piccola apertura della Grotta Pruffunnata che, dopo l’ingresso, si apre in una volta maestosa in parte franata. Dopo aver visitato la grotta si ritorna brevemente sui propri passi lungo il sentiero che conduce ad un’ampia sterrata, dopo la prima curva il gruppo si separa in due. Chi intende seguire il percorso più breve continua sulla comoda sterrata che li porterà all’Eremo di San Michele, che si protende su un profondo strapiombo, nascosto da una volta di roccia in cui in part e è scavato. Il primo gruppo si fermerà presso l’Eremo ad aspettare gli altri per consumare insieme un pasto frugale.
Chi intende affrontare il percorso più impegnativo, dopo aver lasciato l’altro gruppo comincerà l’ascesa che li porterà, lungo la cresta che segna il confine fra le province di Salerno e Avellino, sulla Pizzola di Montenero, una piramide naturale, la cui cima appuntita si può raggiungere dopo un tratto particolarmente ripido, dal quale è poi bene scendere prestando molta attenzione (questo breve tratto è sconsigliato a chi soffra di vertigini). Dalla Pizzola si torna indietro scendendo di qualche decina di metri per risalire sulle due vette gemelle del Monte La Picciola. Giunti nel punto più alto dell’escursione ci aspetta la discesa che su una lunga sterrata ci conduce all’appuntamento con il primo gruppo presso l’Eremo di San Michele.
Dopo il comune pasto frugale si riprende insieme a ritroso la sterrata seguita all’andata dal primo gruppo che riporta alle auto.

 

PROGRAMMA COMPLETO

Letto 4596 volte Ultima modifica il Lunedì, 16 Aprile 2012 10:09
Altro in questa categoria: « Il Sentiero Marsicano Piano Novacco »

 

trekking in basilicata

Wim Hof Method Basilicata

IvyTour

ESCURSIONI E VISITE GUIDATE VIAGGI E VACANZE AVVENTURA IN BASILICATA

Tour Operator in Basilicata

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca in basso su Approfondisci.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Questo banner non è una nostra scelta, ma un obbligo di legge.