Ti trovi qui:AlParco / Eventi in Basilicata / Prima sagra della Pettolata a Matera - EVENTO ANNULLATO CAUSA MALTEMPO
Mercoledì, 24 Dicembre 2014 00:00

Prima sagra della Pettolata a Matera - EVENTO ANNULLATO CAUSA MALTEMPO

Scritto da

EVENTO ANNULLATO CAUSA MALTEMPO

Il 28 Dicembre a Matera.

“LA PETTOLATA” e LA TRADIZIONE NATALIZIA
Il Natale materano si caratterizza di un forte senso di appartenenza, convivialità e condivisione. La festività, oltre ai connotati religiosi, pone le radici in una tradizione ampia che va dalla cultura musicale a quella gastronomica. A partire dall’Immacolata, infatti, numerosi piatti tipici venivano preparati nelle case dei materani. Tra tutti, la monumentale pettola. Molto forte è la tradizione musicale del periodo: la zampogna e i canti di Natale suonati dallo zampognaro fanno parte dell’immaginario collettivo della comunità.
L’obiettivo dell’Associazione “Ragnatela Folk” è quello di restituire ai quartieri l’atmosfera natalizia attraverso il recupero della tradizione, che si concretizza nella realizzazione di un “villaggio sensoriale” dove le “nuove massaie” preparano le pettole e i “nuovi zampognari” incantano grandi e piccini con le musiche della tradizione popolare.

IL NATALE MATERANO IN UN VIDEO-DOCUMENTO
Nel “villaggio sensoriale” natalizio, che sarà itinerante nei i vari quartieri della città, sarà inoltre proiettato un video-documento di conservazione della memoria storica, realizzato dall’Associazione “Ragnatela Folk”, dove le custodi della tradizione culinaria materana racconteranno alla piazza e successivamente a tutto il mondo, attraverso i canali Web, come si viveva il Natale in città e quali erano i piatti tipici, con aneddoti e consigli per
la preparazione delle pietanze.

LO ZAMPOGNARO
Davvero in pochi, persino nelle nuove generazioni, associano il suono della zampogna al periodo natalizio.
Con “La Pettolata”, si intende far rivivere le emozioni che accompagnano il momento “musicale” della festività. Con musicisti spontanei guidati dallo “zampognaro”, si percorreranno le vie dei quartieri richiamando la gente nella piazza principale dove ad aspettarli ci saranno pettole e musica.

EVENTO A “RIFIUTI ZERO”
Grazie alla collaborazione con gli amici di “Al Parco” (www.alparcolucano.it), il Ragnatela Folk Fest diventa un evento green certificato. Con l’utilizzo di bicchieri e stoviglie riutilizzabili, stampe su carta a marchio FSC o riciclata, l’intero evento avrà minimo impatto ambientale. Ma il “regalo” all’ambiente non si ferma qui:
a seguito dell’utilizzo di materiale biodegradabile, Al Parco effettuerà la piantumazione di 10 alberi autoctoni con etichetta personalizzata per la compensazione della Co2. Con questa proposta, l’Associazione Ragnatela Folk vuole ribadire l’importanza e la centralità del rispetto per la propria terra, l’ambiente e il territorio: la nostra tradizione contadina, d’altronde, ci obbliga a tramandare anche questi valori.


IL VILLAGGIO DI NATALE
Con particolare attenzione verso i più piccoli e con la collaborazione del Maneggio San Nicola e di DeJavù Eventi, all’interno della manifestazione coordinata dall’Associazione “Ragnatela Folk” vi saranno anche un “carretto” trainato da cavalli e animazione per l’infanzia.

PROGRAMMA
18.00 ZAMPOGNE ITINERANTI: musicisti spontanei, guidati dallo zampognaro, formano un corteo per le vie del Centro Storico;
18.00 APERTURA VILLAGIO DI NATALE per i bambini;
19.30 PROIEZIONE VIDEO-DOCUMENTO
20.00 INIZIO DE “LA PETTOLATA”
21.00 inizio concerti

un ringraziamento particolare ai partner dell’ Ass. Ragnatela Folk che hanno unito le loro forze alle nostre rendendo possibile l’evento:


CAPODANNO IN BASILICATA

weekend basilicata

IvyTour

ESCURSIONI E VISITE GUIDATE VIAGGI E VACANZE AVVENTURA IN BASILICATA

Tour Operator in Basilicata

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca in basso su Approfondisci.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Questo banner non è una nostra scelta, ma un obbligo di legge.