Ti trovi qui:AlParco / Primo Piano / Due rifugi sulle orme di San Gerardo Majella
Lunedì, 20 Aprile 2015 00:00

Due rifugi sulle orme di San Gerardo Majella

Scritto da Davide Di Vito

Un progetto per il recupero dei rifugi forestali tra i comuni di Bella e Muro Lucano. Questa l’idea approvata con un’associazione tra i comuni di Bella e Muro Lucano con la mission fondamentale di incentivare le attività turistiche in montagna nelle contrade Bosco Santa Croce (Bella) e Tuorno in territorio (Muro Lucano). Il progetto intende promuovere il territorio forestale dei due comuni sulle orme di San Gerardo Majella. Patrono della città di Muro Lucano e della Basilicata, nonché protettore delle mamme e dei bambini che proveniente da Muro Lucano, città natìa, passò proprio lungo i sentieri della località Acqua Del Faggio, a ridosso del Passo delle Crocelle a quota 1136 m.s.l.m., meta naturalistica nota per le peculiari acque sorgive e il fitto patrimonio boschivo. Infatti il recupero dei due rifugi forestali servirà a migliorare le attività di supporto alla fruizione turistica delle foreste attraverso un punto informativo multimediale sui “Percorsi Gerardini” al fine anche di generare una maggiore fruizione dei due luoghi che saranno intitolati al Santo. Prevista anche l’implementazione del segnale ADSL a banda larga satellitare per garantire l’accesso alla rete e ad altre piattaforme di comunicazione free: social network, whatsApp, viber.

L’iniziativa rientra nel programma di Sviluppo Rurale Basilicata 2007-2013 Asse 3 Misura 3.1.3 Azione A con un finanziamento complessivo di 122.000, 00 euro e prevederà diversi interventi di recupero funzionale e ristrutturazione dei due edifici.

 


weekend basilicata

IvyTour

ESCURSIONI E VISITE GUIDATE VIAGGI E VACANZE AVVENTURA IN BASILICATA

Tour Operator in Basilicata

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca in basso su Approfondisci.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Questo banner non è una nostra scelta, ma un obbligo di legge.