Ti trovi qui:AlParco / Rubriche / I Segreti del Tempo / La storia e il suo linguaggio

La storia e il suo linguaggio

Scritto da Elena Ruggieri

È innegabile, oggi, il valore aggiunto che la conoscenza della storia apporta alla nostra vita quotidiana. Ma è pur vero che una delle maggiori difficoltà nell’apprendimento della stessa è il suo linguaggio.

E' utopistico sperare che la comprensione del linguaggio storico avvenga in maniera spontanea con la consuetudine all'ascolto e alla lettura secondo il principio che il contesto spiega il significato di una parola sconosciuta o di un’espressione inusitata.

Avviene esattamente il contrario: le incomprensioni si sommano, un fraintendimento iniziale può provocarne a catena numerosi altri e il prodotto finale di tutto questo gioco degli errori, si rivela all'improvviso nel corso di una interrogazione o prova scritta, con effetti che sono esilaranti e sconfortanti nello stesso tempo.

A nove-dieci anni sono di problematica comprensione tutti i concetti astratti (progresso, crisi, sviluppo, civiltà, libertà) di cui gli storici fanno largo impiego. In altri casi sono possibili interferenze fra più significati della stessa parola (chiesa come istituzione e chiesa come edificio). Possono emergere delle confusioni fra termini di significato affine, pensiamo alla serie "rivoluzione", "rivolta", "ribellione", "sommossa", "sedizione". I fraintendimenti aumentano quando si utilizzano espressioni metaforiche del tipo: "alimentare il malcontento", "soffocare la rivolta", "ristagno dell'economia".

Per i bambini, infatti, la metafora è spesso un suggerimento vano, un'illusione che non può capire. Probabilmente con gli scolari servirebbe di più, volendo usare un linguaggio figurato, la similitudine, di cui la metafora è una forma abbreviata.

 di Elena Ruggieri

 


CAPODANNO IN BASILICATA

weekend basilicata

IvyTour

ESCURSIONI E VISITE GUIDATE VIAGGI E VACANZE AVVENTURA IN BASILICATA

Tour Operator in Basilicata

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca in basso su Approfondisci.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Questo banner non è una nostra scelta, ma un obbligo di legge.