Ti trovi qui:AlParco / Sentinelle dAL Parco / Rimossi i rifiuti
Giovedì, 01 Luglio 2010 18:19

Rimossi i rifiuti

Scritto da Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)

Nell’edizione di Giugno di “Al Parco” avevamo segnalato una discarica abusiva sulla Strada Statale 95 variante, meglio conosciuta come Tito – Brienza, al chilometro 11,580.

I rifiuti erano posizionati nei pressi di una piazzola di sosta, in quel punto la carreggiata segna il confine con il Parco Nazionale dell’Appennino Lucano. Come sprimai vede dalle immagini (non disponibili) , probabilmente anche grazie alla nostra segnalazione, l’immondizia è stata rimossa.
Un appello ai lettori: le sentinelle dAl Parco siete voi. Continuate a segnalare: inviate foto e descrizione. 

 

Segnalazione
Alcuni giorni fa tornando da Maratea, direzione Satriano di Lucania, abbiamo percorso il tratto autostradale della Salerno – Reggio Calabria fino all’altezza di Atena Lucana, dove abbiamo imboccato la statale 598 Fondo Val D’Agri. L’idea è arrivata all’improvviso poco prima di giungere a destinazione: sull’autostrada ci sono i cartelli che indicano “Parco Nazionale dell’Appennino Lucano”? No, non ce ne sono. Come non ce ne sono nelle altre porte di entrata al Parco. Sappiamo che l’iter burocratico è stato avviato dall’Ente Parco e che come al solito, purtroppo, richiede tempi lunghi. Confidiamo nella competenza e puntualità degli uffici amministrativi preposti sperando che questa lacuna venga colmata presto.

Letto 1203 volte Ultima modifica il Martedì, 07 Giugno 2011 18:27

Altro in questa categoria: « Spazzatura sulla Tito-Brienza

CAPODANNO IN BASILICATA

weekend basilicata

IvyTour

ESCURSIONI E VISITE GUIDATE VIAGGI E VACANZE AVVENTURA IN BASILICATA

Tour Operator in Basilicata

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca in basso su Approfondisci.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Questo banner non è una nostra scelta, ma un obbligo di legge.