Ti trovi qui:AlParco / Archivio news / Orso a Satriano / Orso a Satriano. Altre segnalazioni
Mercoledì, 05 Marzo 2008 17:00

Orso a Satriano. Altre segnalazioni

Scritto da Rocco Perrone
Vota questo articolo
(0 Voti)
Articolo pubblicato sul Quotidiano del 5 Marzo 2008 a firma di Rocco Perrone

Satriano – Cercasi disperatamente orso bruno. Satriano è spaccata in due: <<sì ci credo!>>, <<no, per me è una bufola (scappata da Caserta!!!)>>. Nelle case non si parla d’altro, o quasi. L’orso tiene banco tra le discussioni più accese del paese. Difficile credere senza vedere ma gli avvistamenti aumentano. L’ultimo è avvenuto nella parte opposta del territorio comunale rispetto agli altri. L’orso cammina, eh sì cammina, macina chilometri, cambia posto, è affamato. Dagli ultimi spostamenti si ipotizza che si stia dirigendo verso il territorio di Sasso di Castalda. Si pensa che stia per immergersi nei boschi profondi attorno al monte Arioso. E allora sarà difficile prenderlo. Avrà mica in testa di colonizzare il costituente Parco della Valla D’Agri? Sarebbe un importante valore aggiunto: l’orso lucano, tra petrolio e rischio discariche. Le ipotesi più gettonate sulla sua provenienza sono due, anzi tre: 1) qualcuno lo ha scaricato qui intorno, 2) è arrivato dagli abruzzi in stato confusionale dopo la mattanza di suoi simili avvenuta questa estate nel Parco del Gran Sasso, 3) quest’anno il vino è uscito davvero bene, ma veramente buono come non lo si vedeva da anni. Intanto continuano i sopralluoghi. Ieri è stata effettuata una perlustrazione del territorio comunale con l’azione congiunta della Guardia forestale, la Polizia provinciale e i Vigili di Satriano. Purtroppo il terreno secco non permette di rilevare tracce del passaggio del grosso mammifero. Si spera che nelle prossime ore la pioggia e la neve, in arrivo secondo le previsioni, diventino il fattore determinante per risolvere questo mistero di fine inverno. Solo allora infatti, seguendo le sue orme, si potrebbe chiudere il cerchio e catturarlo. Il bilancio per il momento è di tre avvistamenti e diversi animali (pecore e maiali) uccisi da un morso riconducibile ad un animale di grossa taglia. I dubbi restano, c’è per esempio discordanza tra i dettagli forniti da due diversi testimoni, persone raccomandabilissime e dalla condotta impeccabile. Secondo uno l’orso sarebbe di piccola taglia, comunque molto più grande di un cane, secondo un altro che se l’è trovato a pochi metri di distanza sarebbe alto tre metri. Può darsi che uno l’abbia visto in piedi mentre l’altro a quattro zampe. Insomma a Satriano di sicuro c’è qualcosa di speciale: l’orso o il vino? Si saprà presto.

Letto 7644 volte Ultima modifica il Venerdì, 17 Febbraio 2012 17:21

weekend basilicata

IvyTour

ESCURSIONI E VISITE GUIDATE VIAGGI E VACANZE AVVENTURA IN BASILICATA

Tour Operator in Basilicata

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca in basso su Approfondisci.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Questo banner non è una nostra scelta, ma un obbligo di legge.