Ti trovi qui:AlParco / ParComunicazione / Il cammino dei Cavalieri Templari

Il cammino dei Cavalieri Templari

Scritto da Enza Martoccia

Il passaggio dei Templari da Castelmezzano non è più una semplice leggenda metropolita­na ma una certezza

Si va dalla toponomastica delle strade e delle chiese, fino alla statua li­gnea del XII secolo della Madonna Santa Ma­ria dell'Olmo, tanto cara ai cavalieri. I Templari, ordine cavalleresco fondato da Hugo de Paga­nis nel 1118 per proteggere i pellegrini in Terra Santa, avevano come simbolo un sigillo rappre­sentante due cavalieri in groppa ad un cavallo. Tale icona, emblema dei valori cristiani della po­vertà e della fratellanza, coincide con la stessa immagine raffigurata sullo stemma del Comune di Castelmezzano: due cavalieri al galoppo. Sul­la superficie esterna di una parete della Chiesa Madre è chiaramente visibile l'incisione di una porta con un timpano triangolare all'interno del quale c'è una croce ad otto punte inscritta in un cerchio che a sua volta circoscrive un altro cerchio. Si tratta del simbolo che i cavalieri ap­ponevano come segno distintivo della loro identità.

weekend basilicata

IvyTour

ESCURSIONI E VISITE GUIDATE VIAGGI E VACANZE AVVENTURA IN BASILICATA

Tour Operator in Basilicata

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca in basso su Approfondisci.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Questo banner non è una nostra scelta, ma un obbligo di legge.