Ti trovi qui:AlParco / Un posto da scoprire / ...la "Schiena d'asino"

...la "Schiena d'asino"

Scritto da Salvatore Lucente

Non tutti sanno che anche parte del territorio di Tito appartiene al Parco Nazionale dell’Appennino Lucano Val d’Agri Lagonegrese, forse solo gli appassionati di caccia, trekking e passeggiate a cavallo.

In realtà tutta la strada che dal monte Pano attraversa il bosco demaniale fino alla sorgente del fiume Noce, per arrivare nel cuore di Timpa del Re (1369mt), è uno dei suoi ingressi ufficiali. Dall’altipiano si ammira il picco che negli anni ha preso il nome di “Schiena d’Asino”, proprio per la sua particolare conformazione arcuata di roccia viva che spunta dalla vegetazione. Seguendo questo antico sentiero si arriva fin nel cuore del bosco, lì dove si divide in tre percorsi. Si può scender giù verso “Fossa cupa”, sentiero di briganti che porta al bosco della Costara a Sasso, oppure proseguire attraversando il fiume verso il Rifugio Casermetta di Tito, posto alle pendici del picco, attorno al quale si aggirano spesso falchi e poiane. Da lì, per i più appassionati, iniziare la salita fino a raggiungere il picco di Schiena d’Asino per regalarsi un viaggio a ritroso nel tempo, lungo i sentieri che attraversano varie meraviglie naturali, sfiorano la riserva dei cervi, attraversano il pianoro denominato Piano Pianelle tra gli antichi pascoli della transumanza ove è ancora possibile bere l’acqua freschissima che inonda “lu pelargio” da cui, da sempre, si abbeverano le bianche mucche podoliche, razza autoctona dalle affascinanti larghe corna. Un tempo infatti intere mandrie compivano questo percorso per poter sopravvivere al caldo sole che tutto brucia nelle zone del materano e in Puglia. Percorrendo un lungo cammino trovavano qui ristoro, acqua fresca e pascoli ancora verdi. A tutt’oggi alcune di queste mandrie, ormai stanziali, pascolano allo stato brado nelle vallate circostanti il monte. E’ uno spettacolo unico, in cui si ritrovano anche i segni dell’antica civiltà contadina dedita alla pastorizia, tra resti di masserie fortificate, abbeveratoi e fontane in pietra. E’da questi luoghi che proviene il latte per produrre il formaggio “®Schiena d’Asino” della Latteria Tripadi.

weekend basilicata

IvyTour

ESCURSIONI E VISITE GUIDATE VIAGGI E VACANZE AVVENTURA IN BASILICATA

Tour Operator in Basilicata

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca in basso su Approfondisci.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Questo banner non è una nostra scelta, ma un obbligo di legge.