Ti trovi qui:AlParco / Al Parco Tags / Al Parco Tags

SATRIANO - Si terrà il prossimo25 Aprile, con replica il 1 Maggio (vedi foto dell'anno scorso) a Satriano di Lucania la sesta edizione della Sagra dell’Asparago Lucano organizzata dall’associazione Eventi Green in collaborazione con l’agenzia di viaggi Ivy Tour.

Scopri qui l'offerta con il pernotto.

In questo periodo è molto gratificante unire un'escursione nei boschi alla raccolta di un prelibato alimento selvatico. Dopo la fatica della ricerca, si guarda il "mazzo" orgogliosi e si torna a casa felici per cucinare il proprio piatto preferito. Ci sono i fanatici della frittata, sono tipi rustici. Secondo loro qualsiasi altro utilizzo è un compromesso storico. Gli amanti del risotto, esteti dell'equilibro dei gusti, ne esaltano la delicatezza. La via di mezzo sono gli spaghettari: associano il profumo del bosco al sapore vellutato.

IL PROGRAMMA IN SINTESI
Ore 9:00 (si prega di essere a Satriano almeno 15 minuti prima)

Escursione alla ricerca di asparagi selvatici
In alternativa visita guidata al sito archeologico e al museo della Torre di Satriano oppure ai murales di Satriano
In alternativa attraversamento del Ponte alla Luna di Sasso di Castalda. Biglietto da aggiungere al costo della Sagra: 15€ adulti, (accesso consentito dai 14 a 17 anni accompagnati da un adulto) vietato ai minori di 14 anni o chi è alto meno di 120 cm.

Ore 12:30

Visita all’azienda agricola Fattoria Bio

Ore 13:30

Pranzo completo a base di Asparagi presso Agriturismo Fattoria Bio

Ore 17:30
Visita guidata ai murales di Satriano

Scopri qui l'offerta Sagra più Ponte alla Luna.

IL PROGRAMMA NEI DETTAGLI
L'ESCURSIONE ALLA RICERCA DEGLI ASPARAGI

Appuntamento alle 9:00 presso l’agriturismo Fattoria Bio. Lasciate le auto si procederà alla ricerca degli asparagi selvatici. Gli asparagi sono di chi li raccoglie e verrà premiato chi ne avrà raccolto di più durante l’escursione.

L'escursione si apre con un assaggio di prodotti tipici. La giornata è completamente dedicata al prezioso germoglio che abbonda sulle colline lucane. Prima e dopo il pranzo è possibile acquistare asparagi selvatici freschi e prodotti tipici.

In alternativa è possibile visitare il sito archeologico della Torre di Satriano o i murales di Satriano, oppure il Ponte alla Luna a Sasso di Castalda (prezzo a parte).

IL PRANZO TUTTO A BASE DI ASPARAGI

CONSIGLI UTILI

Per le escursioni indossare scarpe da trekking, pantaloni lunghi (preferibilmente jeans), t-shirt a manica lunga (per non graffiarsi), cappellino. Portare acqua e t-shirt di ricambio.

INFO E PRENOTAZIONI

Prenotazione obbligatoria.

Prezzo

Adulti: 30€ pranzo completo a base di asparagi presso l’Agriturismo Fattoria Bio, escursione alla ricerca degli asparagi (o in alternativa Torre di Satriano o Murales di Satriano)
Bambini: 15€ (menu bambini da 4 a 12 anni)

Info e prenotazioni cliccate qui: Prenotazioni Sagra dell'Asparago Lucano
Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.it - 329532002626

CAMPER FREE

A Satriano è presente un'area sosta comunale gratuita per camper.  Servizi: carico/scarico, free WiFi.
L'area camper è situata a 200 metri dall'agriturismo Fattoria Bio. Su Camperonline trovate la scheda dell'area di sosta.

COME ARRIVARE

Dalla S.S. 95: uscita Satriano Nord. Al primo incrocio svoltare a sinistra in direzione Satriano. Dopo circa 700 metri svoltare a destra e seguire le indicazioni per Agriturismo Fattoria Bio.

Dalla S.P. Isca Pantanelle (Satriano-Polla): alla fine della provinciale girare a destra in direzione Satriano. Dopo circa 700 metri svoltare a destra e seguire le indicazioni per per Agriturismo Fattoria Bio.

EVENTO GREEN

La Sagra dell'Asparago, anche quest'anno, è un evento Green. La decisione di fare una sagra in un ristorante è dettata dalla necessità di boicottare le stoviglie monouso e di contenere lo spreco di cibo. Verranno utilizzati esclusivamente prodotti di stagione, a filiera corta e a chilometro zero.

La sagra è stata segnalata da Lonely planet, la guida dei viaggiatori indipendenti più famosa al Mondo.

MATERA – Il Carnevale di Satriano di Lucania rappresenterà Matera2019 al Festival della sostenibilità di Aarhus, capitale europea della Cultura nel 2017. La manifestazione si terrà nell'isola di Samsø dal 2 al 4 Giugno. Martedì grasso 28 Febbraio, mentre i festeggiamenti erano ancora in corso, Rocco Perrone, in rappresentanza dell'associazione Al Parco, è andato a Casa Cava a Matera e, all'interno dell'iniziativa denominata “Dal vecchio Mondo arriva il nuovo”, ha raccontato la storia del Carnevale di Satriano focalizzandosi sull'impegno che dal 2013 stanno portando avanti nella riduzione dell'impatto antropico.

Il racconto della nuova interpretazione della tradizione, e del messaggio ecologista di cui si fa ambasciatore il Rumita contemporaneo, insieme alle coerenti buone pratiche di riduzione dell'impatto dell'evento hanno convinto la platea che ha sancito la vittoria sulle 14 proposte che hanno partecipato alla competizione.

<<Siamo felicissimi – hanno detto Rocco Perrone - sarà fantastico rappresentare Matera 2019 agli occhi di tutto il Mondo presenti al Festival della Sostenibilità. Questo risultato è il frutto dell'impegno che dal 2013 abbiamo messo nell'organizzazione del Carnevale. Oggi è arrivato il suggello>>.

Per il quinto anno il Carnevale di Satriano è stato un evento green: sono stati boicottati i bicchieri monouso; il poco materiale promozionale è stato stampato su carta a marchio FSC; è stata prestata massima attenzione alla raccolta differenziata; i bar e i locali interessati dalla sfilata nei giorni del carnevale hanno accettato di boicottare i bicchieri monouso utilizzando quelli messi a disposizione dall'organizzazione; sono stati serviti pasti con prodotti di stagione, a filiera corta e a km zero; è stata servita birra lucana e vino di Satriano; è stato attivato un servizio di car pooling con la piattaforma IgoOn che ha permesso ai partecipanti di trovare, o dare, un passaggio per raggiungere Satriano; a ottobre verranno piantati alberi, insieme agli alunni delle scuole, per compensare le emissioni di anidride carbonica. Intanto è già iniziato il conto alla rovescia per l'anno prossimo, il Carnevale si terrà il 10 – 11 Febbraio 2018.

Nel 2013 l’artista potentino Luca Califano ha realizzato per il Carnevale di Satriano una piccola scultura del Rumita. Questa scultura dal 2014 sta girando le case dei satrianesi. Infatti ogni anno, la domenica prima del martedì grasso, alle 12:00 i Rumita spontanei vengono fatti radunare in piazza Abbamonte dove ne viene premiato uno da una giuria popolare. Chi vince riceve in affidamento la statua di Luca Califano per un anno in qualità di Rumita dell’anno. Qualche settimana prima del carnevale successivo la scultura viene riconsegnata all’organizzazione, viene inciso il nome del Rumita spontaneo vincitore (solo dopo suo esplicito consenso) su una foglia che viene applicata alla statua di nuovo pronta per essere ospitata nella casa di un satrianese per un altro anno. 

Abbiamo intervista Luca per farci raccontare la storia di questa scultura. 

Qual è l’idea che c’è dietro la realizzazione della scultura del Rumita?

Ho realizzato la scultura nel 2013 ispirandomi alle caratteristiche peculiari della maschera del Rumita in modo particolare al suo rapporto simbiotico con la natura e alla sua origine ancestrale. Partendo da una base che utilizzo spesso nelle mie sculture ho creato questo uomo albero utilizzando materiale povero.

Quali sono i materiali che hai utilizzato?

In coerenza con la visione ecologista del Rumita, e con la mia attitudine e il mio modo di lavorare, ho utilizzato esclusivamente materiali di scarto, antichi e poveri: il rame, filo di alluminio, filo zincato e una base di legno di abete. 

C’è una simbologia specifica dietro l’utilizzo di questi materiali?

Sì, il rame ha una simbologia legata all’acqua e alla vegetazione. I colori che lo caratterizzano, il rosso e il verde, verde quando si ossida, sono i colori del bosco, il posto dove vive il Rumita. La foglia di edera che aggiungiamo ogni anno con il nome del Rumita è colorata di verde, a differenza delle altre che sono di alluminio argentato, per dare il senso di vegetazione e dell’eterno ciclo delle stagioni della natura. E’ una scultura viva, che ogni anno ha qualcosa di nuovo.

Qual è il messaggio che la tua scultura vuole lanciare?

Il messaggio è semplice: è un invito a rispettare la natura e riconnettersi con lei.


Quest’anno la premiazione avverrà domenica 3 Marzo in piazza Umberto I alle 12:00.

Consulta il programma completo del Carnevale di Satriano 2019.

Venerdì, 13 Gennaio 2017 10:27

Car pooling per il Carnevale di Satriano

Scritto da

Chi conosce il Carnevale di Satriano sa l'impegno che da 6 anni stiamo mettendo nel rendere l'organizzazione dell'evento meno impattante possibile.
A tutte le azioni orami consolidate messe in campo per farlo diventare un Evento Green (boicottaggio monouso, stampa su carta FSC, compensazione CO2, raccolta differenziata) quest'anno se ne aggiunge un'altra.
E' infatti nata la partnership con l'applicazione Happy Ways, un sito di carpooling che ti consente di offrire o cercare un passaggio in real time o in modalità programmata.
Dividi i costi e inquina meno. Offri o chiedi un passaggio per raggiungere il Carnavele di Satriano: risparmierai, farai amicizia e viaggerai in maniera più sostenibile.
Clicca sul link per andare alla pagina dedicato al Carnevale di Satriano e la Foresta che cammina - Happyways

 

Sabato, 22 Febbraio 2020 22:07

Rassegna stampa Carnevale di Satriano

Scritto da

La rassegna stampa web con gli articoli sul Carnevale di Satriano passate edizioni.
Ufficio stampa a cura di Rocco Perrone.

RASSEGNA STAMPA VECCHIE EDIZIONI CLICCA QUI.

RAI UNO, RAI DUE, RAI TRE, GUARDA IL VIDEO CON TUTTI I FILMATI.
CORRIERE DELLA SERA
Carnevale 2016 in Italia: le date e le feste più carateristiche

TGCOM24
Carnevale di Satriano: qui gli alberi sanno passeggiare
A Carnevale si risveglia l'uomo albero

RDS - Radio Dimensione Suono
Life Style edizione del 23/02/2017 delle ore 15:57

TOURING CLUB
I Carnevali più belli d'Italia, con tutte le date 2017

LA REPUBBLICA (NAPOLI)
La Foresta che cammina degli uomini albero della Basilicata

GREENME
10 Carnevali più caratteristici d'Italia

LUOGHI E VISIONI
Satriano di Lucania - Un Carnevale sui generi(s)

ITALIA2TV
Lo straordinario Carnevale ecologista di Satriano, dalla montagna invasione di 131 Rumita: Video e foto

ANSA (BASILICATA)
A Satriano sflilata dei Rumita

RASSEGNA WEB PRE EVENTO

http://www.ilmattinodifoggia.it/news/basilicata/29978/satriano-di-lucania-ritorna-la-foresta-che-cammina.html 

Oltre free press: La Foresta che cammina del Carnevale di Satriano

 


LA VITA IN DIRETTA
IL CARNEVALE DI SATRIANO RAPPRESENTERA' MATERA2019 AL FESTIVAL DELLA SOSTENIBILITA' DI AARHUS2017
 
 
 
 

Il programma, le informazioni e gli orari sulle ciaspolate in programma ogni sabato e domenica alla Sellata.

Difficoltà: escursionistica.
Dalla Sellata al Rifugio Al Parco passando per il Monte Pierfaone e il Monte Arioso. 

9:30 Raduno base degli impianti della Sellata
9:45 Partenza e inizio ciaspolata 
10:15 Arrivo alla base della Seggiovia e salita in seggiovia
10:45 Arrivo in vetta al Monte Pierfaone via Seggiovia e inizio ciaspolata
11:45 Arrivo in vetta al Monte Arioso (sosta con foto panoramiche)
12:15 Inizio discesa fino alla base di partenza della seggiovia
14:30 Arrivo al punto di partenza

Costo a persona: 20€ compreso nolo ciaspole e guida Ufficiale del Parco Nazionale Appennino Lucano

Da aggiungere il costo di 5€ per il biglietto a/r della seggiovia
Abbigliamento consigliato: scarpe da trekking impermeabili o doposci, pantalone caldo e impermeabile, giacca a vento, guanti, sciarpa, cappello. Nello zaino portare acqua, pranzo a sacco, barrette di cioccolato, frutta secca, calzini, maglietta di ricambio, crema solare, occhiali da sole. L'escursione potrebbe subire variazioni o essere annullata a causa delle avverse condizioni atmosferiche.

Per info e prenotazioni: 3295320026

NOTA: le ciaspolate sono confermate al raggiungimento minimo di 4 partecipanti. 
Per gruppi già costituiti possiamo cambiare itinerario e data in base alle esigenze del gruppo.
In caso di chiusura della seggiovia si procederà per un percorso alternativo.

 


Altro...

Giovedì, 12 Gennaio 2017 11:45

Accrediti stampa e fotografi

Scritto da

Le informazioni che stai leggendo sono aggiornate. Ti consigliamo comunque di collegarti sul nuovo sito ufficiale del Carnevale di Satriano.

L'organizzazione garantisce la possibilità di assistere, intervistare e fotografare le fasi della vestizione della Foresta che cammina all'interno del Boschetto Spera dalle 12:30 alle 14:30 del 23 Febbraio 2020. 
Per questioni logistiche è necessario prenotare il proprio pass scrivendo una mail a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. con Oggetto: Pass Foresta che cammina

Nella mail specificare l'attività che si intende svolgere (es.: fotografare, fare video, interviste, ect). 

Per le interviste agli organizzatori vanno concordati gli orari in anticipo (3295320026 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

UNA FOTO PER IL CARNEVALE
L'organizzazione chiede a tutte le persone che ricevono il pass per entrare nel Bosco Spera di donare due foto in altà qualità.

IMPORTANTE: poco prima della partenza chiederemo a tutti, compreso chi ha il pass, di uscire dal Boschetto Spera. Sarà possibile fotografare la suggestiva partenza dalla staccionata che circonda il boschetto.

Per tutte le altre manifestazioni non è rischiesto alcun pass.

Le informazioni che stai leggendo sono aggiornate. Ti consigliamo comunque di collegarti sul nuovo sito ufficiale del Carnevale di Satriano.

Martedì, 20 Dicembre 2016 14:20

Come arrivare al Carnevale di Satriano

Scritto da

Le informazioni che stai leggendo sono aggiornate. Ti consigliamo comunque di collegarti sul nuovo sito ufficiale del Carnevale di Satriano.

Vuoi venire al Carnevale di Satriano?
Ecco come si arriva a Satriano di Lucania.
In auto
Dalla Puglia (e Calabria)
s.s. 106 Jonica, uscita Metaponto direzione Potenza lungo la s.s. 407 Basentana.
Dopo Potenza uscita Tito (Satriano di Lucania)
Seguire le indicazioni per Satriano di Lucania lungo la s.s. 95 variante.

Dalla Campania (e Calabria)
A3 Salerno Reggio Calabria, uscita Polla
Proseguire per Caggiano, Sant'Angelo Le Fratte, Satriano di Lucania

Dal Vulture
s.s. 658 (Melfi - Potenza)
Uscita Potenza, proseguire lungo la s.s. 407 Basentana.
Dopo Potenza uscita Tito (Satriano di Lucania)
Seguire le indicazioni per Satriano di Lucania lungo la s.s. 95 variante.

Car sharing
Scopri il servizio di Car sharing del Carnevale di Satriano

In bus organizzati

DALLA PUGLIA E DALLA BASILICATA

Dalla statale s.s. 95
Uscita Satriano Centro
Dopo l’uscita al primo incrocio scendere a sinistra, proseguire per 500 metri.
All’incrocio successivo ci sarà una fontana sulla sinistra.
Qui girare a destra seguendo l’indicazione CENTRO.
Proseguire per altri 500 metri fino alla Scuola Gialla.
Posizione Google Maps: https://goo.gl/maps/BuMFEgtx7e22
Qui l’autobus scarica i passeggeri che vengono accolti dalla guida.
Il bus viene accompagnato nella parte bassa del paese dove attende i passeggeri.
Ecco i referenti delle guide, e per eventuali indicazioni stradali, da contattare sabato e domenica 3 Marzo: 392 609 7408 (Rocco Positino) - 329 963 1214 Antonio

DALLA CAMPANIA
Dalla Salerno-Reggio Calabria prendere l’uscita di Polla.
Proseguire in direzione Caggiano sulla provinciale Polla-Satriano.
Percorrere tutta la provinciale fino all’incrocio con la s.s. 95.
Ai semafori prendere l’uscita a destra in direzione Brienza.
Attraversare il viadotto Melandro e uscire a Satriano Centro
Dopo l’uscita al primo incrocio scendere a sinistra, proseguire per 500 metri.
All’incrocio successivo ci sarà una fontana sulla sinistra.
Qui girare a destra seguendo l’indicazione CENTRO.
Proseguire per altri 500 metri fino alla Scuola Gialla.
Posizione Google Maps: https://goo.gl/maps/BuMFEgtx7e22
Qui l’autobus scarica i passeggeri che vengono accolti dalla guida.
Il bus viene accompagnato nella parte bassa del paese dove attende i passeggeri.
Ecco i referenti delle guide, e per eventuali indicazioni stradali, da contattare sabato e domenica 3 Marzo: 392 609 7408 (Rocco Positino) - 329 963 1214 Antonio

 

IN CAMPER

DALLA PUGLIA E DALLA BASILICATA

Dalla statale s.s. 95 prendere l’uscita ai semafori per Satriano NORD.
Dall’incrocio successivo seguire le indicazioni AREA CAMPER.
Qui la posizione google maps: https://goo.gl/maps/1dQ51qqhvcr
Prima di arrivare chiamare il referente Pasquale: 328 716 4101

DALLA CAMPANIA
Dalla Salerno-Reggio Calabria prendere l’uscita di Polla.
Proseguire in direzione Caggiano sulla provinciale Polla-Satriano.
Percorrere la provinciale per 21 km e prendere l’uscita Satriano - Pantanelle.
All’incrocio successivo scendere a sinistra in direzione Satriano fino all’area camper.
Qui la posizione google maps: https://goo.gl/maps/1dQ51qqhvcr
Prima di arrivare chiamare il referente Pasquale: 328 716 4101

Martedì, 20 Dicembre 2016 14:00

Offerta weekend Carnevale di Satriano

Scritto da

Le informazioni che stai leggendo sono aggiornate. Ti consigliamo comunque di collegarti sul nuovo sito ufficiale del Carnevale di Satriano.

Per le offerte Weekend Carnevale di Satriano clicca qui.

Le informazioni che stai leggendo sono aggiornate. Ti consigliamo comunque di collegarti sul nuovo sito ufficiale del Carnevale di Satriano.

La tradizione del Rumita
Il Rumita (eremita) è un uomo vegetale completamente ricoperto da foglie di edera, albero vagante, maschera silente che l’ultima domenica prima del martedì grasso gira tra le strade del paese strusciando il fruscio (un bastone con all’apice un ramo di pungitopo) sulle porte delle case. E’ il suo modo di bussare. Chi riceve la visita del Rumit rispetta il suo silenzio e in cambio di un buon auspicio dona qualcosa (fino a qualche anno fa generi alimentari, ora pochi spicci). Nel corso dei decenni le interpretazioni che le varie generazioni hanno dato a questa figura misteriosa sono cambiate. Chi l'ha visto prima della seconda guerra mondiale racconta che "u rumita" era uno spirito francescano, un eremita appunto, una persona che viveva ai margine del paese e che dopo un inverno rigido usciva dai boschi per fare la carità. In seguito, le vicende dell'emigrazione hanno accostato questa figura al satrianese che non ha avuto né la voglia né la possibilità di lasciare la Basilicata e che rimasto in una situazione di assoluta indigenza girava per le strade del paese e delle contrade, vestito di edera per rimanere anonimo, alla ricerca di qualcosa da mangiare per affrontare con forza e vigore la primavera. Ora c'è la nuova interpretazione. I giovani satrianesi hanno intenzione di utilizzare il Rumita per lanciare un messaggio ecologista universale che è un rovesciamento dei valori, una rivoluzione copernicana: ristabilire un rapporto antico con la Terra per rispettare gli uomini e le donne che la abiteranno in futuro.

L'Urs (orso) 
Anche l'interpretazione e la simbologia sull'Urs è cambiata nel corso degli anni. La maschera dell'Urs veniva utilizzata per vendicarsi di un torto subito. Il giorno del Carnevale indossate le pelli e divenuto anonimo, il satrianese poteva restituire un torto subito e in questo modo risolvere i conflitti sociali. Nel secondo dopoguerra, come per il Rumit, la figura è stata associata al fenomeno dell'emigrazione e secondo questa interpretazione rappresenterebbe l'emigrante satrianese di ritorno che arricchitosi all'estero si vestiva di pelli di pecora o capra, in contrapposizione al Rumit, il satrianese rimasto nella sua terra, che si vestiva di sole foglie, e in maniera spavalda e senza ritegno girava tra le case del paese entrando di forza e comportandosi da padrone delle cose altrui. Negli ultimi anni girano tra le strade del paese più Urs insieme, non uno solo, capitanati da un pastore capo orso.


Il capo orso
Come detto la tradizione è in continua evoluzione. Negli ultimi anni una nuova maschera è diventata centrale nel Carnevale di Satriano: si tratta del pastore capo orso, un personaggio che tiene le redini di tutti gli orsi e li conduce in giro per le strade del paese.

La Quaresima
La Quaresima è una donna vestita di nero con un smorfia rossa disegnata dalla bocca fino alle sguance. E' interpretata anche da maschi. Con una bella filastrocca piange la fine del Carnevale imminente e porta in testa una culla dove, dicono le queresime, all'interno c'è un nascituro concepito durante il periodo di Carnevale e di cui non si conosce il padre.

A Zita
E' la rappresentazione del matrimonio con lo scambio dei ruoli: i maschi fanno le femmine e vicersa. Partecipano al corte nuzionale, oltre agli sposi, i testimoni, i genitori, i nonni, i parenti e gli amici insieme a prete e chierichetti. Dal 2014 la Zita è organizzata in collaborazione con l'associazione Liberamente la Proloco di Tito, un paese limitrofo.

Carri ecologici e gruppi a tema
Il sabato prende vita il carnevale allegorico con i carri ecologici non motorizzati e gruppi a tema che sfilano insieme alle maschere tradizionali.

Le follette
Da quando è stata introdotta la Foresta che cammina, abbiamo sempre invitato i nostri ospiti a partecipare attivamente travestendosi da abitanti del bosco. E' così che sono nate le follette, la maschera più recente!
 

I musicisti spontanei
Durante i giorni di carnevale le strade di Satriano sono invase da musicisti spontanei che accompagnano le maschere e partecipano alle sfilate suonando musica tradizionale.

La compagnia della Varroccia
Con i cavalli e i carri della Compagnia della Varroccia di Pignola viene trasportato in maniera ecologico il vino durante le sfilate.

weekend basilicata

IvyTour

ESCURSIONI E VISITE GUIDATE VIAGGI E VACANZE AVVENTURA IN BASILICATA

Tour Operator in Basilicata

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca in basso su Approfondisci.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Questo banner non è una nostra scelta, ma un obbligo di legge.